Archivi tag: Video

I gatti leccano di tutto? [VIDEO]

Non c’è niente da fare: se il gatto è il protagonista di un video a volte non riesci a smetterlo di guardarlo fino alla fine. Come in questo video di Vileda.
 
* Altri post sui gatti che avrei potuto fare a meno di scrivere:– Non dire gatto….– Immagino un mondo dove i proprietari di gatti..abbiano di meglio da fare che iscriversi a Griddixcat

– I video dei gatti hanno conquistato anche me…

– Gatti in cerca d’autore: cose strane sui gatti ripescate dalla rete 

– Dopo Griddixcat arriva Catmoji: i social dedicati ai gatti

Annunci

Quando il video è davvero viral: Carrie e #FlexLikeCarrie

Spesso si attribuisce ai video l’aggettivo viral in modo random. Ben poche volte si tratta di video davvero virali.

Questo sopra secondo me è un ottimo esempio di quello che si può davvero definire viral, semplicemente perchè ti fa venir voglia di condividerlo.

Il video è stato realizzato per promuovere il film Carrie, con Julianne Moore, #FlexLikeCarrie.

How Animals Eat Their Food [VIDEO]

Direi lucertola. Indubbiamente il mio preferito.

Vasco Rossi e l’Harlem Shake #cosedicuisentireilbisogno

Due cose trash insieme: Harlem Shake e Vasco Rossi.

Al peggio non c’è limite.

Selena Gomez ammette di essere single

Selena Gomez parla di Justin Bieber a The Late Show.  Come non poteva finire tra i video più visti negli States secondo YouTube Trends Dashboard.

Il nuovo Papa tifa Napoli

Non è colpa mia. E’ che semplicemente mi fa ridere.

Michelle Obama balla Evolution of a mom dancing

E’ passato circa un anno da quando Michelle Obama e Ellen DeGeneres si sono sfidate in TV per vedere chi tra le due fosse in grado di fare il maggior numero di flessioni. E la cosa era così curiosa che tutti ne avevano parlato.

In questi giorni la first lady torna a far parlare di sè per l’apparizione al Late Night: insieme al conduttore Jimmy Fallon balla la “Evolution of a mom dancing”, una coreografia che mette in scena i gesti e i movimenti tipici della casalinga.

let's move 2

L’obiettivo in entrambi i casi  è quello di far parlare della campagna Let’s Move contro l’obesità infantile, che logicamente mira anche a sensibilizzare i genitori, che per primi hanno il dovere e la possibilità di crescere i figli in modo sano, prendendosi cura della loro alimentazione e della loro forma fisica.

 

Vale la pena guardare anche il video con l’intervista a Michelle Obama durante il Late Night in cui lei dà un voto alle performance da ballerino di Barack (si salva con una “B”) e si sbilancia su alcuni aspetti più familiari della sua vita. Divertente e disinvolta, a volte piacevolmente simile negli atteggiamenti alle stereotipo delle donne di colore che troviamo nei telefilm americani (certe sue espressioni in alcuni momenti mi fanno pensare che si tratti davvero di una puntata di un telefilm), non può non strappare un sorriso.

E sempre rimanendo in tema di sfide atletiche, ecco il video con le gare in cui Jimmy Fallon e Michelle Obama si sono sfidati, dal tiro alla fune alla corsa nei sacchi di patate.

Lei mi è sempre piaciuta, adesso anche un po’ di più. Capiterà mai in Italia di avere una first lady del genere?

 

 

Come diventare Papa spiegato in 5 minuti [VIDEO]

Vintage Spot: le pubblicità che non puoi dimenticare. Robiola Osella e scarpine Chicco

Capita spesso che mi torni in mente qualche vecchio spot* che mi fa venire tanta malinconia e mi ricorda che è passato tanto tempo da quando ero bambino.

Stasera me ne sono venuti in mente due indelebili, i motivetti musicali erano così azzeccati da rimanere ben saldi in qualche cassetto della mia memoria e riaffiorare poi all’improvviso nei momenti più inaspettati…e se li ho ancora in mente dopo tanti anni, vuol dire che queste pubblicità sì che funzionavano davvero!

Robiola Osella: alle fattorie…

Non sarò mica l’unico che si ricorda le parole dello spot della Robiola Osella? “Alle fattorie / nasce una bontà / Robiola Osella / Naturalità / Un antico amore / Che arriva fresco a te / Latte e Sapore

IL TRISTE BIMBO DELLE SCARPINE CHICCO

Oppure chi ha più o meno la mia età non può non ricordarsi la sensazione di essere davvero felice e fortunato mentre standosene a casa propria, al calduccio e coi propri genitori, vedeva in TV quel povero cristo del bambino dello spot della Chicco che, con le sua indistruttibili scarpine, se la girava in lungo in largo tra campi, mulini e fienili per poi ritrovarsi da solo fuori casa la sera con solo un cane a fargli compagnia. Ogni volta che guardavo questo spot mi veniva una tristezza infinita e mi chiedevo: “Ma dove andrà a dormire?”. Ma forse non tutti i bambini erano sensibili come me…

 

* Cos’è il post Vintage post? A gennaio 2012 è ufficialmente morta la mia TV. Compagna fin dell’infanzia di pomeriggi spensierati pieni di cartoni animati con intermezzi di buffi pupazzi parlanti, telefilm con risate registrate e consigli per gli acquisti (per dirla alla Mike Bongiorno), un giorno ha smesso di funzionare. La lucina rossa non si è più accesa.

Da quel gennaio 2012 sopravvivo grazie a libri, giornali, fumetti, ma soprattutto grazie a internet, che ha sostituito il vecchio televisore offrendomi in streaming o in replica quasi tutte le stesse cose tra cui potevo fare disinvoltamente zapping con il telecomando.

Sono lontani i tempi in cui per comandare bastava avere stretto in mano il proprio telecomando, come diceva Renzo Arbore nella sigla di Indietro Tutta. Oggi hai bisogno di un mouse o un trackpad o uno smartphone o un tablet e per forza di una connessione decente….

E proprio la nostalgia mi ha fatto venir voglia di rivivere quei tempi in cui il tubo catodico era il principe della dieta mediatica degli italiani. Allora ho deciso di dedicare una serie di post che chiamerò “Vintage Spot” alle vecchie pubblicità degli anni Ottanta e Novanta, vere protagoniste fin dagli albori della TV: per non dimenticarli, per sentirmi ancora come quando avevo vent’anni in meno, per sorridere rendendomi conto di quanto le cose siano cambiate….

I video più visti di YouTube del Lunedì – 10 dicembre: parolacce di Emilio Fede; Frank Matano a Napoli

Questo lunedì*  versione short del post con i video più visti su YouTube in Italia. Mi limito a segnalarne due che vale proprio la pena vedere.

Ritorna Frank Matano che riesce ancora a farmi ridere con un nuovo video basato sul solito scherzo che ha già fatto il giro di tutta la rete.

Scarica di parolacce a ruota libera per Emilio Fede intervistato telefonicamente a La Zanzara. Della serie: quando la classe non è acqua.

Buona visione!

*Ogni lunedì guardo quali sono i video più visti in Italia utilizzando YouTube Trends Dashboard…Per vedere tutti i post del lunedì dedicati a YouTube basta cliccare  nella colonna in alto a destra IL POST DEL LUNEDI’: i video più visti su YouTube.