Archivi categoria: Che succede su TWITTER? I Trend Topic, gli hashtag e i personaggi più interessanti (o strani)

Twitter è sempre più una piazza dove tutti possono dire la loro opinione: ecco gli hashtag e i trend topic più curiosi e divertenti, le conversazioni scandite da battute di 140 caratteri su cosa succede in Italia e nel mondo, i tweet più strani dei persone famosi e non, gli account che vale la pena seguire.

Twitter: il paese dei bimbominchia

Spesso sento dire che i ragazzini non stanno su Twitter ma solo su Facebook. Niente di più sbagliato. Per chi davvero ci passa del tempo è inevitabile inciampare nei trend topic più fantasiosi creati dalle orde di giovincelli che idolatrano le icone pop di oggi. Ce n’è sempre almeno uno che compare tra i dieci TT del momento.

Ad esempio adesso trovo #confessionidadirectioner, pensato ad uso e consumo dei Directioner (leggi: i fan degli One Direction, teen band famosa a livello mondiale). E’ facile che tra un paio d’ore ne compaiano altri dei vari gruppi di supporter online sfegatati di Lady Gaga (Little Monster), Justin Bieber (i Belieber), Selena Gomez (i Selenator), Rhianna…ognuno con un proprio nome. E chi più ne ha più ne metta. Si divertono a creare nuovi hashtag e a scontrarsi tra loro per scalzare gli uni gli hashtag degli altri nella lista dei 10 trend topic.

Twitter è abilmente usato come strumento di marketing da queste star, primo tra tutti Justin Bieber (cliccando qui potete leggere una lunga serie di  modi fantasiosi escogitati per far parlare di lui), tanto che qualche mese fa su Klout il (non più tanto) piccolo Justin aveva un ranking addirittura più alto di quello di Obama.

La conferma di tutto ciò arriva in questi giorni anche dai dati di uno studio del Pew Research Center che sottolinea come nell’ultimo anno gli utenti con meno di vent’anni rappresentino un quarto di tutti gli iscritti americani. Leggo sulla Stampa.it inoltre che Il 24% dei teenager intervistati nel 2012 dal think tank di Washington ha detto di usare Twitter, contro il 16% dell’anno precedente. “Gli adulti sono stati i primi a colonizzare Twitter”, ha dichiarato Mary Madden, una delle autrici del nuovo rapporto. “Tuttavia gli adolescenti che migrano su Twitter stanno crescendo, spesso unendo la presenza sul social network all’utilizzo di Facebook”. Numero da non sottovalutare, visto che per la prima volta nella storia del sito di cinguettii gli utenti adulti sono in minoranza rispetto agli adolescenti: nel 2012 si sono fermati a quota 16%. Uno degli intervistati di questa ricerca di 19 anni spiega che “Scegliamo Twitter e Instagram perché i nostri genitori non li usano“.

Sfortunatamente non ho sotto mano dei dati sull’Italia, ma se qualcuno li ha, batta un colpo.

Annunci

Papa Francesco I: subito il primo tweet

Il primo tweet del nuovo Papa Francesco I, ai tempi Jeorge Mario Bergoglio, arriva subito dopo la sua uscita sul balcone, al termine di una giornata che ha visto inseguirsi trend topic su Twitter con l’attesa proclamazione come argomento di discussione.

 

Che dire? #sticazzi Comincia subito dalle cose importanti… sarà un segno che la chiesa finalmente vuole rinnovarsi. Non ho resistito, ho messo alla prova le mie capacità grafiche da bambino di terza elementare…

Il Primo tweet di Papa Francesco I

Il Primo tweet di Papa Francesco I

Justin Bieber supera Lady Gaga su Twitter

justin

Justine Bieber ce l’ha fatta: ha finalmente superato Lady Gaga su Twitter. In questo preciso momento lui ha 33.400.000 follower, la Germanotta oltre 33.375.000, poche decine di migliaia di distacco. I loro follower sommati superano la popolazione italiana.

I Beliber Beliebers (grazie a @withdrewslove per aver segnalato il refuso) saranno contenti…se hanno creato qualche hashtag per celebrare l’evento, fatemelo sapere perchè me lo sono perso.

2012: classifiche, infografiche e applicazioni per salutare l’anno vecchio

Il primo post del 2013 è dedicato a classifiche, immagini, applicazioni e infografiche un po’ nostalgiche per rivivere l’anno appena concluso e dare il benvenuto a quello appena iniziato. Eccone alcune che secondo me vale la pena non lasciarsi sfuggire.

I TWEET PIU’ POPOLARI DEL 2012

La classifica dei tweet più popolari del 2012 creata proprio da Twitter: i due che hanno avuto più RT sono stati quello di Obama nel giorno della rielezione

obama

e quello con cui Justin Bieber ha dato l’ultimo saluto alla sua baby fan di 6 anni morta di cancro. La classifica completa è e disponibile qui: https://2012.twitter.com/en/golden-tweets.html

justin

I 20 CONTENUTI DEL 2012 CON PIU’ RISONANZA SECONDO STORIFY

Un’altra bella occasione di rivere gli ultimi 12 mesi ce la offre invece Storify, che ha collezionato i 20 contenuti presi dai social che hanno avuto maggiore risonanza. Anche in questo caso le elezioni americane conquistano molte delle posizioni top, anche se nel podio, subito dopo il primo posto del già citato tweet Four More Year di Obama, la seconda e la terza posizione sono occupate dal video tormentone di PSY GanGnam Style e la scarpa d’oro vinta da Messi. La lista completa realizzata da Storify è disponibile qui: http://storify.com/storify/storify-year-in-review-2012

storify

storify 2

WIRED E L’UMORE DEGLI ITALIANI SU TWITTER

Di sicuro bisogna ricordare la ricerca presentata da Wired sui giorni più felici e quelli più tristi del 2012 in base all’analisi dell’umore degli utenti di Twitter. Secondo i risultati presentati in anteprima sul sito della rivista si legge: Il giorno più felice? Il 16 maggio, quando scoppiava lo scandalo sulle paghette di Umberto Bossi e si celebrava la giornata contro l’ omofobia. Il più triste, invece, è stato il 23 luglio: lo spread toccava i 516 punti. Cliccando QUI è possibile leggere gli altri dati dall’articolo originale.

LE TUE FOTO DI FACEBOOK DEL 2012 IN UN VIDEO CON DUE CLICK GRAZIE A BEST OF 2012

Per i più nostalgici, tra le app sicuramente vale la pena provare Best of 2012 realizzata da Animoto per Facebook, semplice ma carina: permette di montare con un paio di click tutte le foto più commentate tra quelle che hai pubblicato nel corso dell’anno sul libro delle facce in un video con tanto di colonna sonora.

animoto

DUE INFOGRAFICHE DA VISUAL.LY PER DARE IL BENVENUTO AL 2013 E SALUTARE IL 2012

Visual.ly invece propone due infografiche: la prima che ci fa ripercorrere il 2012 selezionando per ogni mese dell’anno un avvenimento particolarmente importante. E visto che non resisto alle gif, eccola qui sotto.

Final_Final_Visually_HOLIDAY_CARD_by_Yiying_Lu_186340_580_1

La seconda invece è dedicata alle parole più utilizzate sui social network in occasione di capodanno e (più interessante) quali sono stati i buoni propositi più dichiarati per il 2013.

newyear

 Speriamo il 2013 inizi bene a questo punto…

Con InstaTwit puoi ancora vedere le foto di Instagram su Twitter

Instagram Facebook ha deciso che le foto condivise su Twitter tramite Instagram non saranno più visibili subito mediamente una preview, diversamente da come è stato possibile finora grazie alle Twitter Card.

Però ci sono tantissime persone che pubblicano le foto su Instagram e le condividono in automatico su Twitter, è un peccato non poterle vedere subito come si faceva fino a pochissimi giorni fa (mi rendo conto che ci sono problemi più importanti….).

Ma la soluzione c’è. Ho scoperto leggendo questo articolo di Mashable che se usi Chrome basta installare l’estensione InstaTwit e potrai continuare tranquillamente a vedere su Twitter le preview delle foto condivise da Instagram. Beh… molti ne erano già al corrente, ma sono sicuro che qualcuno apprezzerà.

insta

Arriva il Papa su Twitter: oltre 220.000 follower in un giorno

Oggi è stato aperto l’account Twitter del papa @pontifex..anzi per essere preciso, “gli” account, visto che cinguetterà in sette lingue (spagnolo, italiano, portoghese, tedesco, polacco, arabo e francese). Nonostante dovremo aspettare fino al 12 dicembre per leggere il primo tweet  – mi sto chiedendo che sceglierà di dire come prima cosa -, il numero di follower è schizzato subito arrivando questa sera a circa 224.000 follower. #faiunadomandaalpapa, Papa e #IlPapaSuTwitter sono stati (e alcuni lo sono ancora) Trend Topic…insomma, un ingresso in grande stile.

E’ stato anche pensato un hashtag #askpontifex per rivolgergli delle domande, come una vera pop star che sta per lanciare il nuovo album. Non manca nulla.

L’unica mia perplessità rimane l’immagine dall’aspetto vagamente fallico che hanno inserito sul layout dell’account… ma magari sono solo io ad essere malizioso.

Immagine

 

 

 

Susan Boyle e #susAnalBumParty: chi di hashtag ferisce… di hashtag perisce

Con un po’ di ritardo leggo questa news da uno dei miei siti preferiti, KnowYourMeme: per il lancio del suo ultimo album Susan Boyle si è messa a disposizione dei fan su Twitter, rispondendo ad alcune delle loro domande inviate sul social network dei 140 caratteri utilizzando l’hashtag #susansalbumparty

Troppo tardi il suo staff si è reso conto del possibile misunderstanding (voluto?), in quanto #susanalbumparty può anche essere letto come Su’s Anal Bum Party… e su Twitter la cosa non è sfuggita logicamente.

Valerio Scanu pubblica su Twitter una foto coi pantaloni calati

Lo so, il titolo era fuorviante. Però corrisponde alla verità. E ora qualcuno mi cavi gli occhi per non dover più rivedere questa foto…

 

Babbo Natale arriva su Twitter: letterina con 140 caratteri #DilloaBabboNatale

Babbo Natale è anche su Twitter. Sono lontani i tempi in cui prendevamo carta e penna e diligentemente scrivevamo l’infinita lista di giocattoli oggetto dei nostri desideri per poi imbustarla e spedirla in Lapponia, sperando che finisse nelle mani del paffuto dispensatore di doni.

Nel 2012 anche il buon vecchio barbuto di rosso vestito che tanti bambini ha fatto sognare si è adattato alle nuove tecnologie e ai social media, probabilmente la notte della vigilia volerà da una città all’altra tenendo saldamente in mano uno smartphone o un ben più comodo tablet (chissà se sceglierà Apple o Samsung?), controllando notifiche su Facebook, menzioni su Twitter e facendo check in su FourSquare in ogni casa nelle città che visita.

Se vuoi abbandonare i vecchi metodi e riesci a comprimere la tua letterina  chiedendo tutto quello che desideri in 140 caratteri, gli account Twitter che utilizza sono numerosi… il più seguito in Italia è online dal 12 dicembre 2010 secondo TwopCharts, si chiama Babbo Natale e ha ancora pochi follower per un personaggio dalla fama planetaria, meno di 1.500. Puoi contattarlo con un semplice tweet usando l’hashtag #DilloaBabboNatale 

Da qui a Natale il numero di follower crescerà proprio quest’anno che Twitter ha finalmente fatto un passo in avanti nel nostro paese ed è ormai conosciutissimo?

La Zucca di Halloween secondo Barbie #maAncheNO

Prezioso tweet dall’account di Barcie @BarbieStyle…Qualcuno si è mai chiesto come sia la zucca di Halloween di Barie? #maAncheNo Grazie

Una roba del genere forse entra in casa solo di Malgioglio.